Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Postumi

I postumi del cenone sono testa stanca, pancia in subbuglio e un odore di pesce che ti pervade.

Dei consigli scritti molti si sono avverati e hanno suscitato in me una certa ilarità, surrogata da un altro ragazzo presente che ha reso la serata unica, tra battute e spunti davvero interessanti.

Pensare che questo è solo l’inizio mi spaventa un po’.

Ma conto in parenti comprensivi (raro!) e in un intestino regolare (salvezza!) 😉 .

Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: