Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

timecapsule_Remastered
Anche se sul viale del tramonto (Apple ha dismesso la produzione) molti utilizzano la Time Capsule per sfruttare la connessione di casa.

Configuriamola insieme: buona lettura!

La Time Capsule è un modo semplice per gestire un rete wireless e relativo backup senza problemi.

Questo è quanto viene dichiarato sul sito Apple; nella realtà bisogna porre molta attenzione alle opzioni scelte nella configurazione, altrimenti il vostro giocattolo bianco diventa un ammasso di plastica che vorreste lanciare dalla finestra.

Perché acquistarla nel 2020?

È una base wi-fi da 2/3 TB che vi consente il backup senza fili e la navigazione su internet wireless/cablata.

Nel caso i TB fossero pochi basta un po’ di calore per sganciare la copertura in gomma posteriore (parlo delle basi quadrate, ma probabilmente esiste un metodo simile per quelle a torretta), si apre e si cambia il disco in pochi secondi, arrivando così anche a 4/5/6 TB di spazio per il backup di casa, senza bisogno di dischi esterni. Occhio a scaldare bene la base, altrimenti la gomma si lacererà in pezzi singoli.

La Time Capsule non è capace di navigare in autonomia, per cui le basi wi-fi Apple (dall’Airport express alla Extreme, passando per la Time Capsule) necessitano sempre di un cavo di rete Ethernet portato da un modem/router già esistente.

TimeCapsule_config_1

Si collega il modem alla rete tramite doppino telefonico e poi si collega il cavo Ethernet alla base Airport (nel caso della capsula all’uscita con un cerchio di palline, prima delle porte Ethernet); lavora su doppia frequenza, per cui può evitare i 2,4 Ghz utilizzati dai cordless e indirizzarsi sui 5 Ghz (consigliati) dedicati, non disturbati e molto più performanti per la vostra navigazione online.

Nella grafica sopra proposta la base Airport Express funge da ripetitore per estendere il segnale anche in zone difficili della casa.
In questo caso non crea una nuova rete ma estende quella già esistente (e funzionante) creata dalla Time Capsule.

Come si configura?
Tiratela fuori dalla scatola, attaccate il cavo alla corrente e alla base, collegate il cavo ethernet dal router/modem adsl alla base nel punto sopra indicato.

  • Aprite Utility Airport e rimanete in attesa del riconoscimento; ora cliccate mettendo il nome della rete, eventuale password e il tipo di rete che volete impostare.
  • La soluzione migliore sarebbe creare una nuova rete; se utilizzate la base per potenziare il segnale o per aggiungerla ad una rete già creata (a meno che non sia Apple con altre basi Airport) entrate in un tunnel senza fine.
  • Disconnessioni continue, problemi (la mia rete aveva una chiave WEP, Apple e il resto del mondo preferisco la WPA2), mancato backup, non riuscirete a navigare su Internet e vi troverete messaggi come questo.
errore_riavvio

errore_riavvio

timecapsule_network

timecapsule_network

Se volete configurarla in 5 minuti lasciate creare un nuovo network alla capsula, utilizzate una chiave WPA2 e per XP scaricate il plugin per fare riconoscere questo genere di chiavi dal sito Microsoft (altrimenti si ferma alle WEP), in modo da far vivere tutti sereni.

Ma nel 2020 direi che è un problema che non si ponga, a meno che non dobbiate gestire PC di massima sicurezza che devono lavorare ancora con XP (ma in quel caso forse dovreste virtualizzare XP).

L’altra domanda cruciale è se la Time Capsule deve collegarsi via ethernet o wi-fi alla vostra rete: scegliete wireless, così evitate di doverla collegare con un secondo cavo al router/modem.

timecapsule_connessioni

timecapsule_connessioni

Una volta configurata la rete il grande passo è stato compiuto: la base viene vista dai Mac e dai PC e basta entrare nella Time Machine (solo Mac) per impostarla come disco di backup automatico.

…ma io uso Fastweb!!
Per chi usa Fastweb con un router vecchio il discorso si complica non poco.

Ogni porta Ethernet di Fastweb possiede IP fissi e la porta utilizzata dalla Time Capsule, praticamente, ne crea di alternativi per collegare i computer che fanno affidamento su di lei.

Questa curiosa iniziativa crea una serie di problemi che si risolvono configurando manualmente l’indirizzo IP della capsula, valutando gli indirizzi liberi nel vostro network.

Il caso concreto

TimeCapsule_config_2

Per risolvere il caso di un vecchio router Fastweb con IP fissi abbiamo settato l’impostazione tramite WAN e la Doppia NAT per consentire la convivenza ai due dispositivi.

Tuttavia, se il cliente non avesse richiesto espressamente il backup senza fili (costringendoci ad imparare nuove cose sulla Time Capsule), il router Fastweb era già ottimo per collegarsi in fibra dai vari punti dell’attico.

Probabilmente con un moderno router Fastweb, uscito nel ventunesimo secolo, (già i Telecom consentono questa opzione) basta semplicemente collegare un disco portatile alla porta USB e i dispositivi, vedendo il disco in rete, gioiscono e lanciano il backup.

È una soluzione da testare caso per caso ma è sicuramente molto più semplice che dover gestire una Time Capsule con IP statici.

Ho risolto tutti i conflitti: ora come si usa?

La luce verde è buona cosa, il disco è collegato e funziona: arancio o arancio lampeggiante vuol dire che ci sono dei problemi e quindi consultate il manuale.

La base non possiede tasti di spegnimento, per cui bisogna staccare il cavo della corrente.

TimeCapsule_Retro

Per resettarla alle impostazioni di fabbrica (factory reset) c’è un tastino che potete premere con una biro/stuzzicadenti (non lascia tracce sulla plastica bianca): se lo premete per più di un secondo la riporta alle configurazioni di fabbrica, permettendovi di ricominciare da capo.

Essendo Lion un sistema che effettua backup ogni ora basta lasciarla accesa e continuare a lavorare; il backup è totalmente trasparente e automatico.

Ma la Time Capsule ha una porta USB… a che serve?

La porta USB serve per condividere una stampante sulla rete in modo semplice e immediato: collegate il cavo USB alla capsula del tempo, entrate nelle preferenze delle stampanti e aspettate che venga rilevata.

Nel Mac basta cliccare sul + e dovrebbe comparire il nome della periferica; potete installare i driver specifici o affidarvi a quelli generici già contenuti nel sistema, di solito dovrebbe già funzionare con quelli senza bisogno di aggiunte.

Se volete collegare un disco esterno (nel caso 2/3 Tera siano pochi) senza aprire la base (lasciandola così incontaminata) oltre alla stampante il sito Apple consiglia un HUB usb.

È raccomandabile un disco “alimentato” da scrivania, in quanto per i dischi portatili (alimentandosi dalla stessa porta USB) spesso gli hub non bastano causando problemi di potenza e limitando il massimo di connessioni disponibili sull’hub..

Buon divertimento a tutti!

Marco 

Commenti su: "Time Capsule senza problemi" (2)

  1. 1) ciao, ho acquistato qualche settimana fa la mia TC da 2 tera ora che son tornato a roma ho deciso di configurarla, ma niente da fare.
    ho un macbookpro 17″ fine 2010,
    rete fastweb flat ma ho deciso di acquistare un router netgear DGN1000.

    ecco il mio problema, collego la TC al router tramite cavo ethernet nella porta WAN della tc. apro l’utility airport ma non trova la mia TC. allora ho provato a collegare il macbookpro con un cavo ethernet alla TC (che nel frattempo era ovviamente collegata al router) ma anche li non ho avuto alcun risultato.
    cobain86–> Devi assegnare gli indirizzi IP manualmente, è un problema comune agli utenti Fastweb.

    2) scusami l’ignoranza ma non saprei come fare 🙂 potresti darmi una mano? sto impazzendo
    cobain86–> Cerca qui –> http://www.macitynet.it/forum/utenti-alle-prime-armi/115558-fastweb-e-time-capsule-come-configurare.html

    3) ho letto già quella discussione ma il mio problema è diverso, ovvero il macbook pro con la sua maledetta utility airport non visualizzano in alcun modo la time capsule.
    ho collegato con il cavo ethernet la timecapsule (porta Wan) ad una delle 4 porte del router e ho avviato utility airport ma non trova alcun dispositivo. se collego la timecapsule al computer, mantenendola collegata al router il risultato è lo stesso. 😦 il router è questo qui http://i.testfreaks.it/images/products/600×400/5/netgear-dgn1000.28946437.jpg e io collego la timecapsule ad una delle porte ethernet ma non da segni di vita. la spia continua a lampeggiare in arancione

    cobain86–> Provi a rivolgersi ad Apple e/o a presentare il problema in un Apple Store, probabilmente è un problema di indirizzi di rete. In ogni caso il router della Netgear qui citato (Netgear WNDRMAC-100PES Router Wireless-N Dual Band 600Mbps Mac Edition) è compatibile anche con le reti Airport e Time Capsule; forse fa prima a sostituire il router.

    4) ti ringrazio 🙂 proverò a contattare apple che già in giornata non è stata in grado di risolvere la questione . proveò una seconda volta! 🙂

    cobain86–> Alla Apple, molto probabilmente, faranno da scaricabarile sul produttore del router e/o il provider della linea… Rivendi il vecchio router su eBay e passa a quello che ti ho segnalato: il mio responsabile l’ha appena acquistato per casa sua per far convivere i dispositivi Apple.

  2. 1) ciao, ho letto con molto interesse il tuo post anche se di un anno fa. quello che volevo chiederti è questo: l’unico modo per installare correttamente la time capsule è creare una nuova rete wireless? e se sì, la rete wireless esistente, impostata nel mio router wireless, sarà completamente sostituita? cosa mi dici invece della lentezza estenuante del backup, creando una rete wireless nuova le prestazioni potrebbe migliorare? Grazie mille per le eventuali risposte.

    cobain86–>Diciamo che se crei una nuova rete TimeCapsule hai meno problemi. In una soluzione abbiamo creato una nuova rete wireless TimeCapsule e abbiamo lasciato la pre-esistente Fastweb per gli ospiti; la TimeCapsule è router + disco integrati, per cui non influisce sulle reti già esistenti ma gradisce creare una rete sua. La lentezza del backup dipende dalla rete wireless e dalla connessione, purtroppo qui in Italia la situazione è quella che è (non abbiamo i 100 Mbit della Svizzera) e quindi il backup è lento, ma in generale la vera botta è la prima volta. Dopo, essendo incrementale, tende ad essere più veloce.

    2) intanto grazie per la tua risposta. Ho fatto come spiegato nel tuo post e dunque adesso ho due reti wireless. Il fatto che lui non sia più un client di rete ma bensì rete esso stesso dovrebbe garantire velocità maggiori, giusto? Ed è solo la rete della Time Capsule che usufruisce dei benefici del wireless DualBand?

    cobain86–>Sì, se viene lasciata libera di gestire la propria rete la velocità è notevolmente superiore. Non so che router tu abbia ma la Time Capsule è compatibile con il dual band, per cui trasmette sia a 2,4 Ghz per iPhone/iPod/iPad e a 5 Ghz per Mac/Macbook, in modo che ognuno abbia le sue frequenze e non ci siano problemi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: