Una tastiera come tavolozza, la fantasia come tela

Il furto di Mulan

Mulan_6

Il 4 settembre è uscito Mulan, uno dei film più discussi del momento: buona lettura!

La trama

Mulan_0

La giovane Mulan devasta il villaggio, inseguendo galline sul tetto e provocando più danni dell’uragano Kathrina.

Il padre, stando di dover chiamare i carabinieri, cerca di spiegarle come si comporta una brava fanciulla.

La guerra, tuttavia, è alle porte: Mulan ruba tutto il possibile ed entra nell’esercito come uno dei primi travestiti della storia.

Nonostante i danni e le imprecazioni a cielo aperto riesce a farsi valere, diventando amichetta dell’imperatore.

Silenzio… in salotto

Mulan_3

Causa COVID-19 la Disney non ha potuto (e VOLUTO) trasmettere il film in sala, causa aspettative di incassi rasoterra.

Mulan è il primo film (almeno in Italia) NON DISTRIBUITO IN SALA, ma direttamente in streaming a pagamento.

Perfino Netflix per evitare la scomunica cinematografica aveva dovuto qualche anno fa, come da legge vigente, trasmettere i suoi film per pochi giorni in sale periferiche, per essere autorizzata a trasmetterlo in streaming.

Come se non bastassero le polemiche sulla protagonista del film, che si è dichiarata a favore della repressione delle proteste dei giovani di Hong Kong, il prezzo ha sollevato numerose proteste in rete.

Mulan_2

22 euro per una visione, seppur finanziata da 16 cugini bisognosi, rimane un prezzo alto per una famiglia media.

Certo, risponderanno Piertolda e Gianfranco, “ma noi quando andiamo al cinema compriamo lo stabilimento della San Carlo, dodici bottiglie di naturale e lo spritz alla fine“.

In questo caso, rimanendo a casa, si spende ovviamente meno. Ma parliamo di vedere il film su 40/60 pollici a fronte di un schermo cinematografico che supera i 20 metri di lunghezza.

Il film

Mulan_5

Il draghetto molesto a metano (fiamma blu) è scomparso, come il taglio di capelli dato dalla ribellione e dalla maturità di aiutare suo padre.

Vengono evidenziati i momenti di camerata, con Mulan che puzzava più di un caprone morto da una settimana, rifiutando come sacrilegio la doccia.

Per il resto classico filmino da domenica pomeriggio venduto ad un prezzo esagerato, senza grossi motivi apparenti (e si canta anche poco, stavo per commuovermi).

Non parliamo di un capolavoro di Tarantino, Scorsese o Tornatore ma di un live action che, per giustificare il prezzo esoso, stravolge la storia del Mulan originale.

Concludendo

Mulan_4

Un film divertente e carino venduto ad un prezzo esorbitante: in questo modo la pirateria è dilagata e l’albanese al semaforo ve lo spaccia già a 5 euro prezzo buono.

Interessante, non stupefacente: una buona esecuzione ma nulla di speciale, specie quando già si paga 7 euro al mese/70 all’anno per avere il servizio di streaming.

Mulan non ebbe un richiamo sconvolgente neppure all’epoca, nonostante introdusse una delle prime eroine femminili nel mondo Disney., che per una volta non era sottomessa ai nani o che cantava per ogni peto emanato dal suo unicorno odoroso.

Conviene, se proprio scalpitate, attendere l’uscita del blu ray e comprarlo a 12/15 euro al massimo per il black friday: risparmiate, è vostro per sempre e nessun abbonamento vi lega mani, piedi e collo all’impero Diseny, lasicandovi liberi di scegliere cosa guardare e soprattutto quanto pagare.

Voto: 7/10

Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: